top of page

Voto nel Consiglio Nazionale del Parlamento Svizzero sulla partecipazione della Svizzera all’internazionale Gruppo di Lavoro REPO per l’attuazione delle sanzioni economiche contro il regime di Putin

Il 17 aprile 2024 nel Consiglio Nazionale del Parlamento svizzero si terrà la votazione sulla partecipazione della Svizzera all’internazionale Gruppo di Lavoro REPO per l’attuazione delle sanzioni economiche contro il regime di Putin. La proposta è stata presentata dalla consigliera e membro del partito I Verdi Franziska Ryser. La comunità La Russia del Futuro - Svizzera sostiene questa proposta e invita i parlamentari a votare per approvarla.


Che cosa è la REPO?

Poco dopo l’invasione russa dell'Ucraina nel febbraio 2022 l’Australia, il Canada, la Francia, la Germania, l’Italia, il Giappone, il Regno Unito, gli Stati Uniti e la Commissione Europea hanno creato un Gruppo di Lavoro per la lotta alle élite, mediatori e oligarchi russi (REPO) - un progetto di sforzi multilaterali che utilizza lo scambio dell’informazione e la coordinazione con lo scopo di isolare e di esercitare una pressione inedita su persone fisiche e giuridiche russe che si trovano sotto sanzioni. Il Gruppo di Lavoro REPO ha potuto usare con successo i propri poteri per il monitoraggio dei beni e fondi russi soggetti alle sanzioni, nonché per le restrizioni rigide dell’accesso da parte di persone fisiche e giuridiche soggette alle sanzioni al sistema finanziario internazionale.


Grazie agli sforzi menzionati i sostenitori del regime di Putin hanno perso l'accesso ai flussi di reddito e risorse economiche che vengono utilizzati per il sostenimento della guerra aggressiva russa contro l’Ucraina. Gli sforzi collettivi del Gruppo di Lavoro REPO hanno portato al congelamento di decine di miliardi di dollari nonché al congelamento ovvero all’arresto dei costosi beni e proprietà.


La proposta di Franziska Ryser invoca il Consiglio Federale a adottare delle misure necessarie poiché la Svizzera aderisca il più presto possibile al Gruppo di Lavoro REPO per l’imposizione delle sanzioni economiche contro il regime di Putin e poiché intraprenda tutti i passi necessari per garantire la piena e attiva esecuzione delle sanzioni.


Fino ad oggi non c’è un tale “Gruppo di Lavoro” ufficiale in Svizzera. Essendo paese di deposito dei beni e fondi russi e centro principale del commercio di materie prime russe, la Svizzera ha una grande responsabilità per l’efficacia delle misure volte a una rapida conclusione della devastante guerra aggressiva contro l’Ucraina.


Dichiarazione della Comunità La Russia del Futuro - Svizzera

Noi, una comunità di cittadini russi residenti al di fuori della nostra patria, La Russia del Futuro - Svizzera, inviamo questa lettera per invocare la partecipazione della Svizzera al Gruppo di lavoro sulle Élite, i Proxy e gli Oligarchi Russi (REPO). Come osservatori dell'evoluzione del panorama geopolitico, riteniamo che l'inclusione della Svizzera in questa coalizione è essenziale per promuovere la stabilità globale e l'integrità giuridica.


Impatti diretti sugli interessi svizzeri, europei e globali:

Il conflitto in corso in Ucraina colpisce l'intera comunità internazionale, in particolare l'Europa, compresa la Svizzera. L'impegno della Svizzera nel Gruppo di Lavoro REPO rafforzerebbe il suo ruolo nella stabilità economica e nella sicurezza a livello globale, garantendo una migliore tutela degli interessi della Svizzera in un mondo in rapida evoluzione. Questo punto è essenziale anche se consideriamo che l'Unione europea sia il partner chiave per la Svizzera in molti settori importanti come l'economia, la cultura, l'istruzione e molti altri, e soprattutto, nel contesto attuale, nella cooperazione in materia di politica e sicurezza.


Considerazioni legali ed etiche:

Il Gruppo di Lavoro REPO si impegna a preservare il diritto internazionale e a proteggere i diritti umani. Il rinomato impegno della Svizzera nei confronti di questi principi rafforzerebbe significativamente la legittimità e l'efficacia del Gruppo di Lavoro. Da parte sua, il Gruppo di Lavoro REPO può trarre grandi vantaggi dalla partecipazione della Svizzera in qualità di custode del diritto internazionale. In questo contesto la Vostra partecipazione è fondamentale per garantire che tutte le azioni siano svolte in un quadro etico e legale.


Trasparenza e responsabilità:

Riconosciamo l'impegno esemplare della Svizzera per la trasparenza e la responsabilità. La Vostra partecipazione al Gruppo di Lavoro REPO permetterebbe di perfezionare le operazioni del gruppo, assicurando che le attività siano svolte in modo aperto e con una supervisione rigorosa, che è vitale per mantenere la fiducia e la cooperazione internazionale.


Fornitura di informazioni cruciali:

La nostra comunità La Russia del Futuro – Svizzera, è in grado di fornire informazioni preziose che potrebbero aiutare i membri svizzeri del Gruppo di Lavoro REPO. In collaborazione con giornalisti e organizzazioni come FBK, abbiamo accesso ad ampi dati riguardanti funzionari e oligarchi russi i quali possono tentare di sfuggire alle sanzioni utilizzando delle entità con sede in Svizzera o nascondendo i loro beni in Svizzera. La nostra cooperazione potrebbe consentire di identificare e agire contro tali violazioni, di rafforzare l'efficacia delle sanzioni e di promuovere la conformità giuridica.


Come difensori della giustizia e della pace, incoraggiamo la Svizzera a considerare il ruolo unico che può svolgere in questo sforzo internazionale. La nostra comunità è entusiasta dell'idea di sostenere le autorità svizzere condividendo le nostre conoscenze e considerazioni al fine di garantire che coloro che minano la pace nel mondo siano ritenuti responsabili delle loro azioni.


Ci auguriamo che la nostra offerta di collaborazione metterà in evidenza i benefici tangibili i quali la Svizzera potrebbe trarne con la sua partecipazione al Gruppo di Lavoro REPO.


Vi ringraziamo per prendere in considerazione la nostra posizione. Attendiamo con impazienza la possibilità di una proficua collaborazione che rafforzerà la pace nel mondo e farà prevalere lo stato della legge.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page